La supernova Sn je2013 (Carlo Gualdoni)

Questa luminosa supernova di tipo II localizzata nella galassia M74 è stata scoperta dal Lick observatory supernova search.

http://astro.berkeley.edu/bait/public_html/kait.html.

La distanza di M74 è stimata essere di circa 28 milioni di anni luce, quindi è una galassia relativamente vicina e per questa ragione appare molto luminosa e facilmente osservabile visualmente anche con telescopi da 20 centimetri.
Caratteristica interessante di questa vicina supernova è che potrebbe essere stata identificata la stella progenitrice.
La stella appare di magnitudine B=25.03 (+/-0.02), V=24.65 (+/-0.02), and I=22.61 (+/-0.01) mag.
Correggendo i valori per l’attenuazione e l’arrossamento causato dal mezzo interstellare si ottengono i valori di  M(V)=-5.2 and (V-I)=1.96 mag che sono compatibili per una supergigante rossa. Il valore di (B-V)=0.32 invece è discordante e fa presupporre che il profilo spettrometrico sia inquinato da un oggetto blu vicino.
Nell’immagine allegata M74, con la supernova indicata dai trattini bianchi, è stata ripresa da Carlo Gualdoni con un telescopio da 25 centimetri a f/3.9 e con pose da 10 minuti in B, 5 minuti in V e 3 minuti in R.
L’immagine a colori è stata ottenuta utilizzando le immagini riprese attraverso i filtri B, V ed R quando era di magnitudine 12.5V.